Violenza sessuale nei confronti di una vicina di casa disabile, condannato a 4 anni

Il tribunale collegiale di Lanciano ha condannato a auattro anni e mezzo di reclusione. Questa la condanna provunicata oggi dal Tribunale di Lanciano nei confronti di un uomo di 55 anni di Atessa, riconosciuto colpevole  del reato di violenza sessuale aggravata nei confronti di una sua vicina di casa disabile.

I fatti per i quail l’uomo è stato condannato risalgono allo scorso 27 ottobre, quando i carabinieri della locale compagnia, lo trassero in arresto dopo essere stato sorpreso con la donna nel suo garage di casa. L’imputato si è sempre dichiarato innocente, sostenendo che la presunta vittima fosse consenziente. Il pm Rosaria Vecchi, nella sua requisitoria, aveva chiesto la condanna a 6 anni di reclusione.

Gli avvocati dell’uomo hanno preannunciato ricorso in appello contro la sentenza.