Vertice col Prefetto sulla Madonnina sfrattata dalle elementari di Fossacesia

di Vito Sbrocchi

Il caso della Madonnina “sfrattata” dalla scuola elementare di Fossacesia dal preside Corrado Moresco, è stato discusso in un incontro cui hanno preso parte il Prefetto, Vincenzo Greco, il responsabile dell’ufficio scolastico provinciale, Sandro Liberatore, il presidente della Provincia, Enrico Di Giuseppantonio, e lo stesso dirigente scolastico Moresco. Nel corso della riunione è stato deciso che il sindaco di Fossacesia, Fausto Stante, dovrà richiedere formalmente al dirigente dell’Istituto comprensivo la ricollocazione della statua della Madonna nell’atrio della scuola dove era stata sistemata nel lontano 1954. L’effigie mariana è stata infatti posta in quella sede dal Comune di Fossacesia, proprietario dell’edificio scolastico, per cui lo stesso è l’unico ente legittimato ad un eventuale provvedimento di rimozione. Il preside, dopo aver ricevuto la lettera del sindaco, comunicherà le proprie intenzioni in merito. In occasione dell’incontro Moresco è stato comunque chiaro: «Faccio parte della scuola laica – ha detto. – Tuttavia non escludo di rivedere e rivalutare la situazione». A questo punto non ci resta che attendere le decisioni del preside che, con la sua iniziativa, ha scatenato un vero e proprio putiferio nel tranquillo Comune rivierasco.