D’Angelo: “Il Pd di Rocca San Giovanni sbaglia sui sostegni alle famiglie”

“Spiace constatare ancora una volta che rancori politici di carattere personale, portino il responsabile del circolo PD di Rocca San Giovanni ed ex consigliere comunale Emilio Pio Caravaggio a sparare elucubrazioni prendendo a pretesto le dichiarazioni del Sindaco in merito all’iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale relativa all’assegnazione di buoni fruttiferi postali per i bambini nati nel 2009. Se avesse partecipato personalmente alla manifestazione avrebbe potuto comprendere significati ben diversi da quelli da lui biasimati”.

E’ la replica di Giovanni D’Angelo, Capogruppo di maggioranza al Consiglio comunale, al comunicato con il quale, alcuni giorni addietro, il Pd di Rocca aveva criticato l’iniziativa dell’amministrazione comunale in favore delle famiglie bisognose.

“Nell’autunno del 2008, in occasione della giornata mondiale del risparmio – ricorda D’Angelo -, il Sindaco e l’Amministrazione comunale si mostrarono interessati al progetto di Poste Italiane “Educazione al risparmio”. Fu l’occasione per firmare un protocollo d’intesa con la filiale di Chieti per l’emissione dei buoni, consegnati durante la cerimonia di sabato scorso. L’intento era quello di richiamare l’attenzione delle famiglie sul tema del risparmio, con l’obiettivo di sensibilizzare genitori e figli su un aspetto cosi importante della vita quotidiana. La convenzione è stata rinnovata anche per l’anno 2010 ed ai nuovi nati sono stati aggiunti i bimbi adottati da famiglie residenti a Rocca San Giovanni. E’ doveroso segnalare l’interesse dimostrato dalla stampa e televisione locali. Per quanto riguarda i fondi stanziati per il sociale da parte del Comune, è bene ricordare al responsabile del circolo Pd del paese che all’interno della commissione costituita per l’attribuzione degli stessi erano presenti anche due consiglieri dell’opposizione. Per fortuna il giudizio favorevole delle famiglie interessate e la loro massiccia partecipazione alla cerimonia, fa da contraltare alle ormai consuete, ripetute e stancanti critiche del coordinatore del PD locale. Ci spiace però segnalare la completa assenza del gruppo consiliare di minoranza all’iniziativa”.