La nascita dei comuni in Italia del Sud in un convegno del Rotary di Lanciano

 

Il Rotary di Club di Lanciano ha organizzato un importante e interessante appuntamento per domani, 27 febbraio, alle ore 17:30, al Palazzo degli studi, dal titolo: “Il Decennio francese 1806-1815 e la genesi del Comune dell’Italia meridionale”. Il convegno ricade nell’ambito delle iniziative per i duecento anni dell’istituzione del Comune nell’Italia del Sud, e propone una riflessione sul significato che ha avuto nella storia italiana e sulla rottura epocale che ha prodotto nella sfera delle amministrazioni locali. Con l’avvento di questo nuovo organismo è possibile rileggere, attraverso il particolare di un singolo Comune, la storia di un provvedimento generale che ha profondamente modificato l’impianto di governo delle popolazioni locali.
Decretato dai napoleonidi (1806-1809) durante il cosiddetto Decennio francese, esso è rimasto inalterato durante lo stesso periodo borbonico. In questo contesto, viene fortemente determinata la medesima storia di Lanciano con la fine del mastrogiurato. Le nuove figure emergenti e la nascita del notabilato disegnano un quadro sociologicamente diverso dalle strutture d’antico regime.
Interverranno Egidio Marinaro sul tema «Dall’anarchia feudale allo Stato moderno»; Luigi Murolo su «La nascita del Comune meridionale e le pratiche governamentali sulla popolazione»; Giacomo de Crecchio che parlerà di «Documenti lancianesi sull’origine del Comune nel periodo francese»; modera Lucio Valentini.