Sviluppo aree artigianali, la VI Commissione dice di sì ai finanziamenti

Nel corso della seduta odierna della Quarta Commissione “Industria e Commercio – Turismo” è stato licenziato, con parere favorevole, la ripartizione dei fondi di cui al Titolo V della L. R. 60/1996 destinati agli enti locali per lo sviluppo delle aree artigianali.

Ne danno notizia il Presidente Nicola Argirò (Pdl) e il consigliere segretario della Commissione, Emiliano Di Matteo (Pdl). In particolare, il provvedimento, concede oltre 4,5 milioni di euro in favore di 103 comuni, fondi questi finalizzati all’urbanizzazione delle zone artigianali o all’acquisto di aree e strutture.

«Si tratta – spiegano i consiglieri regionale del PdL – di un’iniziativa che permette di sostenere la crescita economica locale, dando ai comuni gli strumenti necessari per favorire l’insediamento di nuove attività produttive o il miglioramento infrastrutturale per quelle già esistenti».

«Il riparto dei fondi – proseguono Argirò e Di Matteo – è stato effettuato sulla base di un parametro fisso, per cui ad ogni ente è stato assegnato il 60% della somma disponibile, e di uno variabile, per il restante 40%, legato al fattore demografico e al numero delle imprese artigiane registrate nel territorio comunale».

Adesso i comuni hanno tempo sei mesi dalla data di comunicazione dell’avvenuto finanziamento per presentare i progetti esecutivi delle opere proposte.