Presunte tangenti nella sanità, a maggio l’udienza preliminare a Del Turco

Si terrà il 12 maggio prossimo, al Tribunale di Pescara, l’udienza preliminare sulle presunte tangenti nel mondo della sanità abruzzese, che il 14 luglio del 2008 portò all’arresto, tra gli altri, dell’ex governatore della Regione Ottaviano Del Turco e di alcuni assessori regionali. Il gup è Angelo Zaccagnini. Ad accusare Del Turco il titolare della clinica Villa Pini di Chieti, Vincenzo Angelini, che rivelò ai magistrati di aver pagato tangenti per un totale di circa 15 milioni di euro ad alcuni amministratori regionali in cambio di favori.

Intanto stamani nuovi sequestri stamani a Chieti ai danni di Vincenzo Angelini, patron del gruppo Villa Pini dichiarato fallito dal Tribunale lo scorso 17 febbraio. I sequestri sono avvenuti in due garage di Viale della Liberazione, vicino all’abitazione di Angelini dove c’erano dei furgoni pronti a caricare la merce. Si tratta, per lo piu’, di tele, oggetti vari, mobili e monili sui quali la Procura fara’ effettuare una perizia per valutarne il valore. Al sequestro, effettuato dalla Guardia di Finanza, era presente anche Agelini e il suo legale, l’avvocato Cipritetti. Angelini avrebbe detto di non sapere che anche quella merce potesse far parte della massa fallimentare.