Piano Casa recepito dal comune di Lanciano

L’Assessore alla Programmazione Urbanistica e Pianificazione Territoriale, avv. Marco Di Domenico, rende noto che il Consiglio Comunale, nella seduta del 22.12.2009, con delibera n. 75, pubblicata in data 24.2.2010, esecutiva ex lege, ha recepito, confermando le proposte presentate ed elaborate dall’Ufficio del Piano, la Legge Regionale del 19 agosto 2009 n. 16 (Intervento Regionale a sostegno del Settore Edilizio – c.d. PIANO CASA ) e che, dalla data odierna, è possibile consultare sul sito del Comune (www.lanciano.eu) gli elaborati allegati alla suddetta delibera (Relazione, Norme Tecniche e Tavola 1).
Pertanto, chi avesse interesse può presentare domande per interventi edilizi e cioè ampliamenti intesi come incrementi di cubatura da realizzare ex novo ma in coerenza architettonica e progettuale ed in contiguità orizzontale o verticale rispetto al fabbricato esistente (cfr. parere conforme Regione Abruzzo 26.2.2010 prot. N. 3476/2010), salvi sempre e comunque il rispetto delle norme vigenti.
Tali interventi dovranno essere necessariamente finalizzati al miglioramento della qualità architettonica, energetica ed abitativa per preservare e riqualificare il patrimonio edilizio esistente nel rispetto dell’ambiente e dei beni storici culturali e paesaggistici e della normativa sismica nonché per razionalizzare e contenere il consumo del territorio.
Per detti interventi le premialità del Piano Casa non potranno cumularsi con quelli eventualmente previsti da altri strumenti urbanistici (cfr. parere regionale sopra citato), salvo che si tratti di trasferimento di diritti edificatori, a seguito di demolizione, con ricostruzione su area diversa (art. 6 comma 6 Legge Piano Casa).