Nasce il labotorio politico “Progetto Lanciano”

Si chiama Progetto Lanciano l’Associazione nata ufficialmente oggi e che di fatto fungerà da laboratorio d’idee per la lista Progetto Lanciano, che si schiererà in campo nella prossima tornata elettorale per il rinnovo del consiglio comunale frentano.

Si tratta quindi del braccio operativo che avrà il compito di sostenere Pino Valente e quanti formeranno la lista civica in competizione nelle amministrative del 2011. Valente, con l’impegno profuso in questi anni, è riuscito dunque a trovare attorno a se uomini che sono l’espressione della società civile lancianese, professionisti e non, che hanno deciso di mettere a disposizione la loro esperienza per contribuire a rilanciare Lanciano. Insieme a Valente, che sarà candidato sindaco della lista Progetto Lanciano, dell’Associazione fanno parte Daniele Pagano, Carlo Bolletta, Alfredo Di Bucchianico, Giacinto Verna,  Enzo Cieri, Francesco Peri, Alberto Paone, Francesco Teodori,  Mimmo Del Bello, Francesco Cotellessa, Mario Massimo,  Rino Staniscia, Antonio Memmo, Domenico D’Altocolle,  Gigi Fiorentino, Roberto Valente, Dario Maddestra, Gianluca Colavitto, Massimo Ranieri, Umberto Di Bartolomeo. Come si accennava qualche rigo più su, l’Associazione ha tra i suoi scopi quello di “ridare un’identità ed un’anima ad una città e ad un intero comprensorio che erano punto di riferimento per l’intero Abruzzo meridionale e che invece oggi sono terra di conquista per i vari potentati regionali e provinciali che mortificano quotidianamente con le loro scelte il popolo frentano – si legge nelle’atto costituivo del sodalizio. E ancora; “riportare il cittadino al centro della vita pubblica, favorendone una maggiore sensibilità e consapevolezza politica, basata sul continuo e attivo contatto tra elettori ed eletti, sulla condivisione di valori etici, come l’equità e la solidarietà, e sul rispetto dei valori e dei principi generali di democrazia partecipata, utilizzando come patrimonio collettivo la capacità di ascoltare gli altri, con la consapevolezza che conoscenze ed idee, anche diverse, arricchiscono l’esperienza di tutti.
L’obiettivo da raggiungere è quello di costruire, insieme ai cittadini lancianesi, un PROGETTO concreto per il futuro che, partendo da principi generali e imprescindibili, come la moralità, la partecipazione alla vita politica, la trasparenza, la meritocrazia e la solidarietà, sviluppi un programma a medio-lungo termine, che sia il risultato combinato, coordinato e coerente di un lavoro svolto nell’interesse della collettività e per ridare lustro e prestigio alla Frentania tutta”.
E’ stato anche nominato il primo Consiglio Direttivo provvisorio (scadrà il 31 ottobre prossimo) composto dai soci fondatori. Alla carica di presidente è stato nominato Pino Valente, vicepresidenti sono Alberto Paone e Carlo Bolletta, tesoriere Domenico D’Altocolle, segretario Francesco Peri, presidente del Collegio di Garanzia Gigi Fiorentino.