Progetto Lanciano: “Questa amministrazione naviga a vista. Gravi errori per via Rosato”

“Eravamo stati facili profeti quando a fine febbraio 2010 la lista civica Progetto Lanciano prese posizione in maniera forte contro il pugno di ferro adottato dall’Amministrazione Comunale nei confronti degli automobilisti che si recano quotidianamente in via Rosato, in uno dei tanti uffici pubblici ubicati in quella zona. Avevamo esortato il Sindaco a realizzare parcheggi a servizio dei cittadini frentani per evitare le situazioni spiacevoli (multe e rimozioni) in cui sono incappati tanti ignari automobilisti”.

È quanto si legge oggi in un comunicato stampa diffuso da Progetto Lanciano, circa i disagi denunciati da moltissimi conducenti lungo l’arteria che, nel volgere di pochi anni è diventata tra le principali arterie di collegamento tra Lanciano e i centri limitrofi.

“La nostra è però una mezza vittoria: la soluzione prospettata dall’Assessore Di Campli non è la risoluzione dei problemi della viabilità in quella zona. Eviterà  sicuramente ripercussioni nei confronti dei tanti utenti degli uffici pubblici di quel quartiere ma andrà ad appesantire pesantemente la fluidità del traffico veicolare. L’unica soluzione è, infatti, la realizzazione di vere aree di sosta che non vadano a ridurre la carreggiata di via Rosato utilizzando i terreni inoccupati innanzi le Poste nuove. La riduzione della carreggiata per creare parcheggi creerà  inevitabilmente ingorghi dovuti dal passaggio di autobus ed altri mezzi pesanti. Certo è che alla luce di quanto  sta accadendo – pongono in evidenza quelli di Progetto Lanciano – risulta clamoroso l’errore del Comune, che ha permesso addirittura la costruzione di un nuovo distributore di benzina quando invece, sul quel terreno, poteva essere realizzato un parcheggio che avrebbe risolto tutti i problemi di via Rosato. Il candidato sindaco della lista civica Progetto Lanciano Pino Valente inserirà  nel programma di governo la realizzazione di veri  parcheggi pianificando meglio quella zona della città  che è cresciuta tanto ma senza le infrastrutture necessarie. La lista civica Progetto Lanciano chiede che anche in via Garibaldi si torni indietro visto che le scellerate scelte di questa Amministrazione stanno creando enormi disagi ai residenti di Sacca e Civitanova. Nel frattempo l’Amministrazione Comunale nella persona del Sindaco dovrebbe chiedere scusa ai cittadini per i tanti problemi creati da una non corretta pianificazione del territorio”.