Crisi alla Gpk di Vasto. A rischio 16 posti di lavoro

Stato di agitazione del personale e sciopero, lunedi’ 22 marzo, alla “Gpk”, azienda della zona industriale di Punta Penna a Vasto che produce sacchetti di carta personalizzati. A rischio il posto di 16 lavoratori che, in seguito alla decisione della proprieta’ di riorganizzare i due stabilimenti abruzzesi, potrebbero ora solo trasferirsi a Castellalto (Teramo). Per chi non s’adegua e’ prevista la mobilita’. “La proposta aziendale – dice Arnaldo Schioppa, segretario generale della Uilcem – la decisione e’ pretestuosa. La verita’ e’ che razionalizzando si guadagna di piu'”. E Claudio Musacchio, della segreteria provinciale della Uil di Chieti aggiunge: “Che amarezza vedere ancora una volta una fabbrica del Vastese chiudere i battenti senza un minimo d’allarme o il coinvolgimento delle istituzioni”.