Nucleare, il Pd abruzzese contro le centrali

Il Pd abruzzese si mobilita contro la realizzazione in Italia di centrali nucleari. Allo stesso tempo il partito democratico rilancia ‘l’Abruzzo regione verde’ attraverso una scelta netta a sostegno delle energie rinnovabili per creare posti di lavoro e migliorare l’ambiente guardando al futuro, anche attraverso il coinvolgimento di enti locai, universita’ e imprese. La mobilitazione per far decollare ‘la green economy’ coinvolgera’ tutti i circoli del Pd. Per il segretario regionale del Pd, Silvio Paolucci ‘e’necessario dare una scossa all’economia abruzzese, perche’- ha detto – questa giunta regionale resta immobile di fronte ad un tessuto produttivo e occupazionale che si va impoverendo. C’e’- ha proseguito- un piano energetico varato dalla precedente giunta regionale che e’ all’avanguardia e va applicato per dare forza all’economia’. Dello stesso avviso il consigliere regionale Franco Caramanico: ‘il piano energetico- ha detto- varato dalla nostra giunta e approvato in questa legislatura prevede un massiccio investimento sulle rinnovabili, ma da settembre il centro destra si rifiuta persino di mettere in discussione una risoluzione nella quale chiediamo di impugnare- ha concluso- qualunque ipotesi di ritorno al nucleare’.