La Finanza sequestra 8 bombole di gas in un ristorante di Chieti

Nell’ambito di controlli sul lavoro irregolare e sulle norme di pubblica sicurezza, i militari della Compagnia della guardia di finanza di Chieti hanno sequestrato otto bombole di Gpl a un’impresa teatina, esercente l’attivita’ di ristorazione. Dal controllo e’ emerso che il rappresentante legale dell’attivita’ deteneva le 8 bombole della capacita’ di 25 kg l’una, senza essere in possesso delle autorizzazioni necessarie. Inoltre, era sprovvisto delle piu’ elementari certificazioni relative alla sicurezza sui luoghi di lavoro, quali il certificato di conformita’ dell’impianto di distribuzione del GPL e la detenzione di estintori con i relativi tagliandi di manutenzione periodica. I finanzieri hanno pertanto proceduto al sequestro, ai sensi dell’ art. 354 C.P.P., delle bombole ed alla denuncia del responsabile per detenzione di materiali infiammabili pericolosi per la loro qualita’/quantita’ senza la dovuta autorizzazione; fattispecie prevista dall’art. 679 del Codice Penale. Nei prossimi giorni saranno ancora piu’ incentivati i servizi di prevenzione e repressione nell’intera circoscrizione di competenza.