Provincia de L’Aquila, Del Corvo indica le priorità

Ricostruzione post terremoto, potenziamento delle infrastrutture, investimenti per favorire la ripresa economica. Sono le priorità indicate da Antonio Del Corvo nella prima conferenza stampa ufficiale da presidente della Provincia dell’Aquila. Accanto a lui, stamane al palazzo dell’Emiciclo (luogo scelto a conferma della sinergia con gli altri apparati istituzionali), il gotha del centrodestra abruzzese: dal presidente della Regione, Gianni Chiodi, ai coordinatori regionali del PdL, Filippo Piccone (che Del Corvo ha fortemente sponsorizzato), e Fabrizio Di Stefano, dal vice presidente del Consiglio regionale, Giorgio De Matteis, al capogruppo consiliare del PdL, Gianfranco Giuliante, da assessori e consiglieri di maggioranza, a neo eletti e candidati. Tutti hanno ribadito ”lo straordinario risultato” ottenuto dal candidato del centrodestra contro un’avversaria, Stefania Pezzopane, partita da favorita, non foss’altro per l’alta esposizione mediatica dell’ultimo anno.

Il neo Presidente ha chiesto alla Pezzopane, presidente uscente, di ”superare il ruolo pregiudiziale di opposizione”, mettendo a disposizione del bene comune, l’esperienza passata e le capacità propositive. Del Corvo ha altresì annunciato che, subito dopo le festività pasquali, si metterà al lavoro per definire la squadra di governo che, ha premesso, rispetterà le varie espressioni territoriali. E la risposta dell’ex presidente della Provincia de L’Aquila non si è fatta attendere: “Voglio assicurare a tutti loro che continuerò a lavorare per la mia città e per tutta la provincia. Lo farò con ancora più energia. I particolarissimi problemi del territorio hanno bisogno di cura e sensibilità politica e amministrativa – ha affermato in una nota Stefania Pezzopane –. Non possiamo permetterci di abbandonarci allo sconforto – prosegue – Nel corso di guerre vinte capita anche di perdere qualche battaglia. Al neo presidente – prosegue Pezzopane – vanno gli auguri di poter ben amministrare, ne va del futuro di tutti. Nel solco di una leale collaborazione sono pronta ad incontrarlo per trasferire a lui le informazioni su tutti i progetti attivati e in corso e sulla situazione amministrativa dell’Ente in generale. Quello dell’opposizione è un ruolo che intendiamo svolgere con energia. Soprattutto – conclude – dopo la difficile situazione del post sisma che deve vederci uniti nel far rispettare i diritti dei cittadini, senza anteporre logiche di appartenenze”.