Elettrodotto Montenegro-Gissi, la Provincia vuol vederci chiaro

L’assessore all’Urbanistica, Nicola Campitelli, ha convocato per l’8 aprile alle ore 10.30 presso la Sala di Giunta un tavolo di confronto tra i rappresentanti di Abruzzo Energia e i sindaci dei Comuni interessati dall’attraversamento dell’elettrodotto Terna, che dalla città di Tivat in Montenegro, approderà via cavo sottomarino sulla spiaggia di Pescara per poi dirigersi a sud verso la Turbogas di Gissi.

«Sebbene la questione – ha spiegato l’assessore Campitelli – non sia di diretta competenza provinciale, in quanto attiene ad un progetto energetico nazionale, ritengo che la Provincia, quale ente coordinatore delle esigenze e delle istanze del territorio, possa farsi promotrice di un confronto su una infrastruttura che potrebbe avere delle ripercussioni notevoli nelle realtà dove sarà collocata. È oltremodo opportuno fare in modo che gli enti locali possano esprimere il loro parere nei confronti di un progetto che finora ci è stato imposto dall’alto e che non ha avuto alcuna fase di concertazione, che avrebbe almeno smorzato gli allarmi che la popolazione inizia ad avvertire nei confronti di questa installazione. Il mio assessorato sarà comunque a disposizione per fornire a chiunque informazioni e chiarimenti circa il progetto in essere e per coordinare azioni di concertazione e di verifica dell’impatto di questa infrastruttura sul territorio».