I presidenti delle 4 Province a L’Aquila per ricordare gli studenti morti nel sisma

Una corona d’alloro è stata deposta, oggi pomeriggio, dai presidenti delle quattro Province d’Abruzzo davanti alle macerie della casa dello studente dell’Aquila, in via XX settembre. Alla breve cerimonia commemorativa hanno partecipato i presidenti delle province abruzzesi Testa ( Pescara), Catarra (Teramo), Del Corvo (L’Aquila) e Di Giuseppantonio (Chieti), insieme al presidente uscente della Provincia dell’Aquila, Stefania Pezzopane, e al vice prefetto dell’Aquila. Nessun discorso da parte dei presidenti. L’unico ad intervenire e’ stato don Luigi Epicoco, prima della benedizione. “Non siamo qui – ha detto il sacerdote – solo per rivangare il dolore, ma vogliamo guadare avanti e prendere piu’ sul serio la nostra vita. Con la Resurrezione ci e’ stato insegnato che per passare la sofferenza bisogna passare attravero il Venerdi’ Santo e attraverso la croce e arrivare alla Pasqua che comunque non cancella il dolore. L’ultima parola non e’ il crollo”. L’invito lanciato da don Luigi e’ a “non abbandonare gli universitari che hanno ripreso la vita qui a L’Aquila perche’ loro sono il futuro e la speranza e abbiamo bisogno di loro”. Un pensiero e’ stato rivolto anche ai genitori che hanno perso i figli sotto le macerie della casa dello studente. “Noi non dimentichiamo – ha concluso – e vogliamo prendere sul serio ogni cosa che verra’”.