Provincia di Chieti, iniziative per ricordare le vittime del sisma de L’Aquila

Il Comune di San Salvo ha deciso di dedicare un monumento all’infanzia, in accordo con l’UNICEF, per ricordare in particolar modo tutti i bambini deceduti nella tragedia de L’Aquila del 6 aprile 2009. Lo ha annunciato il sindaco Gabriele Marchese, spiegando che il monumento sarà inaugurato a conclusione dell’anno scolastico e che l’iniziativa coinvolgerà tutti gli alunni delle scuole della città. In collaborazione con l’UNICEF regionale, infatti, si va a promuovere un progetto finalizzato a mettere in luce la tematica dei diritti dell’infanzia e in modo particolare quella della sicurezza nelle scuole. “Si tratta di un’azione concreta per la tutela della sicurezza di tutti i cittadini. Ogni amministrazione comunale ha il dovere di provvedere all’aggiornamento puntuale dei Piani di Emergenza e a far sì che siano sempre funzionali perché da questo deriva la garanzia e l’efficienza delle prime forme di protezione per i cittadini di fronte alle catastrofi naturali” – ha concluso il sindaco di San Salvo.

Intanto, nel corso di un incontro con alcuni sindaci della Provincia, il presidente, Enrico Di Giuseppantonio, ha proposto ai primi cittadini presenti di intitolare una strada dei loro Comuni a L’Aquila, se non già esistente nella toponomastica comunale. La proposta ha riscosso un generale favore, tanto che è stata estesa a tutte le 104 municipalità della provincia di Chieti, attraverso una richiesta formale inviata questa mattina stessa. «È una proposta – ha spiegato il presidente Di Giuseppantonio – che non intende solo ricordare la tragedia del sisma che ha colpito la città e che ha posto l’Abruzzo al centro dei riflettori dell’intero mondo, ma anche per rinsaldare i vincoli di unione e di fratellanza con il capoluogo della nostra regione e riaffermare il ruolo centrale de L’Aquila all’interno del nostro territorio. Vogliamo che questa proposta costituisca un segno di vicinanza e di profondo rispetto istituzionale per una città che ha sempre rappresentato un riferimento storico-culturale per l’intero Abruzzo».

Domani, invece, a Vasto, a partire dalle ore 10, nel corso dei lavori del Consiglio Comunale che si svolgeranno alla presenza del Prefetto Vincenzo Greco e delle massime autorità locali e provinciali, si terrà  una cerimonia di commemorazione delle vittime del tragico terremoto de L’Aquila. È il preludio alla intitolazione della Palestra del Liceo Scientifico “Mattioli” a Davide Centofanti, il giovane universitario vastese perito tragicamente nel crollo della Casa dello Studente. La manifestazione è in programma giovedì mattina, alle ore 9:30.

Domani pomeriggio, alle ore 18, a Lanciano, presso la Sala Convegni “Vincenzo Bianco” del Polo Museale Santo Spirito, l’Amministrazione Comunale terrà un incontro per ricordare i tragici momenti del terremoto.