E’ il giorno di Verona-Pescara e Lanciano-Spal

È una partita che la Virtus Lanciano deve vincere. Altrimenti, per la squadra cara ai Maio, il finale di torneo si farà davvero duro. Che il risultato con la Spal abbia una sola strada per i rossoneri è chiaro a tutti, a cominciare dal tecnico Dino Pagliari, per finire ai giocatori. Ma è altrettanto chiaro che non sarà facile superare i biancazzurri. Al Biondi si annuncia una battaglia di nervi. Le due squadre non sono distanti l’una dall’altra in classifica e entrambe hanno assoluto bisogno di punti. I giocatori convocati da Egidio Notaristefano per questo confronto sono: Bedin, Bortel, Cabeccia, Capecchi, Cipriani, Gaspari, Ghetti, Ioime, Laurenti, Licata Lorenzi, Marongiu, Meloni, Migliorini, Pallara, Pedruzzi, Rossi, Smit e Zamboni. Mancheranno Valtulina Bazzani, Quintavalla e Schiavon. La Virus risponde con:

Portieri – Vincenzo ARIDITA’, Giorgio BELLUCCI;

Difensori- Paolo ANTONIOLI, Tommaso COLOMBARETTI, Mauro COPPINI, Carlo MAMMARELLA, Davide MOI, Joseph Dayo OSHADOGAN, Gaetano VASTOLA;

Centrocampisti- Federico AMENTA, Antonio AQUILANTI, Domenico DI CECCO, Lorenzo PERFETTI, Gianluca SANSONE, Ilyas ZEYTULAEV;

Attaccanti: Umberto IMPROTA, Simone MASINI, Davide SINIGAGLIA

L’arbistro del match sarà. Claudio Gavillucci di Latina, collaboratori Sergio Amati di Brindisi e Giuseppe Grillo di Molfetta.

Ma le attenzioni di tantissimi saranno rivolte domani alla partitissima Verona-Pescara, che deciderà chi tra le due squadre andrà in B direttamente, senza passare per i play-off. La squadra di Eugenio Di Francesco è in forma: lo confermano gli ultimi risultati. C’è un ambiente carico al punto giusto e la voglia dei giocatori di dare una grande soddisfazione all’intera città. I biancazzurri saranno seguiti in Veneto da oltre 2500 tifosi.