Fossacesia, nasce ‘Terra nostra’ per la difesa dei diritti civili

di Vito Sbrocchi

Si chiama “Terra nostra” ed è il comitato cittadino, recentemente costituito a Fossacesia, che ha lo scopo di promuovere e tutelare il patrimonio ambientale, storico e culturale del centro costiero.

«Il nostro intento – ha spiegato Ettore Frutti, neo presidente del comitato – è quello di informare, coinvolgere e mobilitare l’opinione pubblica, assumendo iniziative nei confronti di tutti gli organi istituzionali per la risoluzione dei problemi legati alla tutela dei diritti civili. Il nostro gruppo è composto da volontari e non ha fini di lucro». La sede operativa è in via Polidoro n. 32, dove è possibile rivolgersi per iscriversi al comitato, che si propone di promuovere e sostenere tutte le iniziative, attività e interventi finalizzati alla tutela degli spazi del territorio fossacesiano, ivi compresa la Costa dei Trabocchi. Oltre al presidente Frutti, il gruppo promotore è costituito da Fabrizio Sichetti (vice presidente), Carmine Annecchini (segretario), Rita Frutti (consigliere con delega agli interventi sociali) e Roberto De Santis (consigliere con delega all’organizzazione degli eventi). «Una delle prime iniziative che intendiamo portare avanti – ha concluso Frutti – è quella di far ricollocare la statua della Madonnina nell’atrio della scuola elementare, rimossa con la forza dal dirigente scolastico Corrado Moresco».