Gli studenti delle superiori di Lanciano a lezione di legalità

Gli studenti degli istituti Cesare de Titta, De Giorgio, Enrico Fermi Galileo Galilei e Leonardo da Vinci di Lanciano, hanno preso parte stamattina all’incontro su “Il potere della giustizia sulla libertà personale”, che si è tenuto presso il Palazzo degli Studi, nell’ambito del progetto ‘Al di là del muro’. Da anni, grazie al progetto portato avanti dall’ispettore capo della Polizia penitenziaria della Casa Circondariale di Lanciano, avvicina i giovani alle tematiche riguardanti la legalità. Per affrontare l’argomento di oggi sono stati chiamati al tavolo dei relatori il direttore del carcere frentano, Massimo Di Renzo, il Commissario di Polizia penitenziaria e Comandante della Casa circondariale di Lanciano, Nicola Pellicciaro, il segretario dell’Ordine degli Avvocati del Tribunale di Lanciano, Silvana Vassalli. Per gli studenti che hanno preso parte all’incontro si è trattato di un viaggio iniziato con un filmato, con il quale è stato testimoniato l’ingresso in una struttura carceraria di una persona condannata al regime detentivo. Un percorso che ha calamitato l’interesse dei giovani, colpiti da quelle procedure che di fatto restringono la libertà di un uomo a pochi metri quadrati. C’è stata poi la conoscenza della struttura carceraria di Lanciano, che rientra tra quelle definite di ‘massima sicurezza’, dal momento che vengono ospitati detenuti legati alla criminalità organizzata. Una presenza che impone chiaramente una sorveglianza diversa da quella che viene normalmente riservata in altre carceri. Si è poi parlato degli altri aspetti legati all’intervento e all’assistenza legale che hanno permesso ai presenti come l’avvocato si muove nell’interesse del proprio assistito e i limiti entro i quali si muove nell’interesse dell’imputato.