Il Pd solidale con De Luca e la sua protesta in difesa dell’ospedale di Casoli

 “Di Casoli e della questione dei piccoli ospedali chiederemo conto nell’incontro previsto per domani con il commissario Giovanna Baraldi”.

E’ quanto dice il segretario regionale del Pd, Silvio Paolucci che interviene così sulla questione del ridimensionamento dell’Ospedale Consalvi di Casoli e della protesta avviata dal sindaco del capoluogo dell’Aventino, Sergio De Luca, contro il piano che va a colpire il nosocomio cittadino. “Qualsiasi programmazione non può né deve prescindere dal parere dei sindaci – aggiunge Paolucci.

“Si cerca di far passare un provvedimento sconsiderato, mascherandolo dietro i presunti obblighi di rientro dal pesante deficit della sanità regionale. La verità è invece un’altra: dal DPFR, il documento di Programmazione economico e finanziaria della Regione Abruzzo, si evince che il debito della sanità sta scendendo grazie alle riforme messe in campo nella passata legislatura dall’amministrazione di centro sinistra. Ora si cerca di interrompere quella programmazione virtuosa a danno delle comunità abruzzesi, che si vedono private di strutture di servizio fondamentali per il territorio – dichiara dal canto suo il consigliere regionale del Partito democratico Franco Caramanico, che a nome dell’intero partito esprime solidarietà e pieno appoggio a De Luca. “Il Piano sanitario regionale e il Piano di rientro, con la legge sull’accreditamento e quella sull’appropriatezza dei ricoveri – continua Caramanico – hanno portato a una diminuzione del tasso di ospedalizzazione. Continueremo la nostra battaglia a difesa dei piccoli ospedali, augurandoci che anche a Guardiagrele il neo sindaco esca allo scoperto e difenda fino in fondo gli interessi della città”.