Lanciano, la salvezza diretta passa per il ‘Biondi’

E’ arrivato il giorno di Virtus Lanciano-Rimini, confronto che mette davanti al proprio destino due formazioni che domani, al fischio di chiusura, sapranno molto di più sul loro futuro. Quale? Presto detto: da una parte una squadra rossonera che deve evitare i play out, dall’altra una formazione lanciatissima per un posto nei play off.

Dino Pagliari ha annunciato i convocati per questa importantissima gara, che sono: Portieri-Vincenzo ARIDITA’ e  Giorgio BELLUCCI; Difensori- Paolo ANTONIOLI, Tommaso COLOMBARETTI, Mauro COPPINI, Joseph Dayo OSHADOGAN, Gaetano VASTOLA; Centrocampisti- Antonio AQUILANTI, Domenico DI CECCO, Lorenzo PERFETTI, Luiz Gabriel SACILOTTO, Gianluca SANSONE, Manuel TURCHI, Ilyas ZEYTULAEV; attaccanti-Roberto COLUSSI, Umberto IMPROTA, Simone MASINI, Davide SINIGAGLIA.

Virtus senza gli squalificati Mammarella e Moi, e gli infortunati Chiodini e Amenta, dunque, con i posti allo stadio a prezzi ridotti per poter ritrovare, nel momento più delicato della stagione, il sostegno del pubblico. Ma non sarà facile: vuoi in ragione dei numeri (i rossoneri sono la squadra che ha conquistato meno punti davanti al pubblico amico, 14, frutto di 3 vittorie, 5 pareggi e 7 sconfitte, con 13 reti realizzate e ben 24 subite), vuoi perché il Rimini di Mauro Melotti  ha vinto le ultime due partite giocate e in trasferta è in serie positiva da tre giornate (pareggio a Marcianise e successi a Ravenna e Cosenza). Senza contare poi altre calcoli. La Reggiana, ad esempio, che precede, insieme alla Ternana, la formazione biancorossa è impegnata in casa nel derby con la Spal; gli umbri, invece, dovranno vedersela in trasferta con un Real Marcianise (appaiato in classifica con il Lanciano) che, nelle ultime giornate, sta andando benissimo. Un risultati positivo a Lanciano, metterebbe il Rimini nella condizione di affrontare domenica prossima, in casa, il Verona con maggiore tranquillità e poi starsene alla finestra, nell’ultima di campionato, quando ci sarà Reggiana e Ternana. La Virtus, invece, qualora non riuscisse nell’impresa contro il Rimini, imboccherebbe una brutta salita: davanti si ritroverebbe prima il Ravenna e poi la Cavese,  altri

Lanciano vs Rimini sarà arbitrata dal sig. Gambini Pierluigi di Roma, assistito dai sig.ri Auriemma Fabrizio di Napoli e Pentangelo Giovanni di Nocera Inferiore. Fischio d’inizio ore 15.