Il centro sinistra in Provincia chiede maggiore attenzione per il Vastese

Per Vasto zero euro dalla Stato e dalla Provincia di Chieti”, scandisce Peppino Forte, consigliere provinciale del Pd. Proposte di modifica che riguardano la viabilità nel Vastese sono state presentate dal centrosinistra rispetto al Piano triennale delle opere pubbliche varato dalla Provincia di Chieti. Oggi le hanno illustrate nell’aula consiliare del Comune di Cupello, oltre a Forte, i consiglieri provinciali Camillo D’Amico (Pd), Michelino Natale (Idv) e Giovanni Mariotti (Sinistra ecologia e libertà).

La situazione più grave è quella della strada provinciale Trignina, che collega internamente i comuni del vastese. In alcuni tratti la strada è impraticabile e pericolosa, tanto che i sindaci stanno minacciando di chiuderla, cosa che creerebbe forti problemi per i numerosi studenti e lavoratori che ogni giorno la percorrono con gli autobus. E’ forte la presa di posizione dei consiglieri nei confronti del Presidente della Provincia Di Giuseppantonio e degli assessori. In particolare viene indicato una latenza nei consigli provinciali che, come dice Forte, “vengono convocati solo quando ci sono interrogazioni e interpellanze da parte della minoranza. E’ diventato difficile per i consiglieri persino riuscire a farsi ascoltare dal presidente o dai dirigenti di settore. E’ forte il rammarico per non poter dare risposte al territorio, soprattuto al Vastese, che, come ben noto, è stato lasciato fuori da incarichi importanti a livello provinciale e regionale. Recentemente è stata approvata la cosiddetta Legge mancia, che elargisce molti fondi per l’Abruzzo, ma per il Vastese ci sono pochissimi fondi e, addirittura, per Vasto zero euro”.

Molti gli interventi chiesti su San Salvo: anticipazione di un anno (2010, invece che 2011) del completamento della variante al centro cittadino, manutenzione straordinaria della strada provinciale 301, in località Piana Sant’Angelo, provincializzare l’ultimo tratto della strada Cupello-San Salvo, anticipazione al 2010 (invece che nel 2012) della sistemazione del secondo tratto della strada provinciale Trignina da San Salvo al bivio di Montalfano. Richieste anche per altri Comuni del Vastese, come per il completamento della strada provinciale Marrucina, terso tratto Cupello-Monteodorisio e la costruzione di uno svincolo rotatorio sulla strada provinciale Istonia, in territorio di Cupello.

Mariotti rimarca l’azzeramento di fondi per voci fondamentali quali l’istruzione, i servizi sociali e l’agricoltura. Conclude D’Amico: “Le osservazioni de noi presentate, molte già con parere tecnico positivo, sono soltanto 41. Abbiamo identificato le situazioni più urgenti e bisognose di intervento, per la sicurezza dei cittadini e i collegamenti tra le città dell’entroterra con quelle della costa. Sappiamo bene delle difficoltà economiche degli enti, ma con una giusta pianificazione, cosa che ora manca, si possono risolvere positivamente le questioni”.