Lo sciopero della fame del sindaco De Luca arriva in Consiglio Regionale

La protesta del primo cittadino di Casoli, giunto al sesto giorno di sciopero della fame, è arrivata al palazzo dell’Emiciclo. A porre la questione è stato il Consigliere Regionale e Capogruppo PD, Camillo D’Alessandro. A nome di tutta l’Assemblea Regionale ha formulato appello al Sindaco di Casoli e agli altri Sindaci di recedere da questa forma di protesta che aldilà del merito delle questioni poste, va rispettata e considerata per la sua drammaticità.

Durante il breve dibattito è stato comunicato che la Direzione della ASL di Chieti ha sospeso la delibera oggetto di contestazione da parte dei Sindaci del Sangro e si è saputo che a breve il Prefetto di Chieti incontrerà il Sindaco di Casoli, Sergio De Luca.

“Ho ritenuto – afferma l’esponente del PD, il consigliere regionale e capogruppo Camillo D’Alessandro – di porre la questione direttamente in Consiglio Regionale affinché tutti sapessero ciò che sta accadendo in questo territorio della Regione Abruzzo. Affinché nessuno faccia finta di nulla accolgo con favore l’appello unanime in Consiglio Regionale”