Basket Serie C regionale: fuori dai play off Lanciano, Vasto e San Vito

Esce a testa alta dai playoff la Bls lanciano basket, opposta negli spareggi al forte Roseto Sharks. I teramani passano d’autorità al palasport frentano, ma guai a pensare che i locali non siano stati in campo. Anzi. Troppo superiori sono apparsi gli Sharks, andati oltre i cento punti per la seconda volta consecutiva, che hanno reagito molto bene all’unico momento di vera difficoltà in apertura di terzo periodo, quando Lanciano si era riportata sul -2, riuscendo a ricompattarsi e riallungare, per poi controllare fino alla fine senza eccessivi affanni. Migliori in campo per i biancoazzurri sono stati i “big three” Angeli, Porzingis e Marcario, tutti e tre sopra il ventello, con il playmaker Riminese top scorer con 28 punti, che hanno colpito da ogni posizione, mentre per i locali da segnalare la prova orgogliosa di Borromeo, miglior realizzatore del match a quota 30 punti, e dell’esperto lungo argentino Tano, che sotto canestro ha creato diversi grattacapi ai pari ruolo rosetani.

BLS Lanciano: Mancinelli 5, Borromeo 30, Ambrosini 8, Maccarone 0, Carosella 5, Mariani 12, De Nardis 6, Tano 23, F. Pasquini 1, D. Pasquini n.e. Coach: Borromeo.

Sharks Roseto: Angeli 28, Marcario 21, Parnanzini n.e., Verrigni 3, Neri 4, Giusti 0, Nord 14, Ferretti 5, Pomenti 3, Porzingis 22. Coach: Di Biase.

Parziali: 12-28; 44-56; 62-77

Arbitri: Moro e Ferretti di Teramo.

Espulso Mancinelli al 26° minuto.

Chiude la sua avventura nei play off anche la BioFox Vasto mentre l’Olimpia CB continua ed accede alle semi finali. In un PalaBCC, che offriva una cornice di pubblico forse unica in questo campionato, l’Olimpia CB la spunta non giocando ad altissimo livello, ma sfruttando al meglio gli errori della squadra di casa ancora una volta poco precisa nel tiro dalla lunga distanza, con 6 realizzazioni su 30 tentativi (solo il 20%). Troppi i palloni lasciati in mano agli ospiti, che riescono a stare costantemente avanti. La BioFox si ferma qui con molto rammarico, ma consapevole di aver fatto un campionato ad altissimo livello

BIOFOX VASTO-PALL.OLIMPIA CB 67-71

BioFox VASTO: CAPONE 24(38’), D’ALESSANDRO 16(30’), CELENZA 9(31’), Di Rosso 6(17’), DESIATI 6(28’), Antonucci 4(18’), BARTOLUCCI 2(33’), Laccetti 0(5’), De Felice n.e., Di Bartolomeo n.e., Sacchetta n.e., Salvatorelli n.e.. All.:  Della Godenza.

OLIMPIA CB: SCOTTO 19(38’), VARISCO 17(38’), ESPINOZA 14(32’), SCARPA 9(39’), PENNACCHIO 8(32’), Petrone 2(5’), PILLA 2(16’), Lagonigro n.e., Cefaratti n.e., De Vincenzo GG. n.e., De Vincenzo Gio. n.e.. All.: Filipponio.

Arbitri:Tarquinio di Pescasseroli e Di Luzio di Pescara.

Il Penta Basket ha compiuto l’impresa dell’anno, eliminando il Basket San Vito e qualificandosi per le semifinali dei play-off di serie C Regionale. Il 78-81 (19-8, 40-27, 54-47, 68-68), ottenuto dopo un tempo supplementare, assume un valore ancora più importante perché ottenuto in trasferta sovvertendo il fattore campo e perché nel corso di questi anni, prima di questa gara 3, il Penta Basket non aveva mai vinto sul parquet di San Vito. I padroni di casa, che hanno disputata una stagione unica e meravigliosa, si sono ben comportati ma alla fine hanno pagato qualche errore di troppo e una tattica di gioco dei teramani che è stata determinate ai fini del successo.

Penta Basket Teramo 78-81 dts


BASKET SAN VITO: Pacaccio 4, Florio 3, Nervegna 5, Di Renzo ne, Di Battista ne, Dutto 30, Foschi 10, Costanzo, Toth 11, Di Pietrantonio, Mancini ne, De Luca 4.
PENTA BASKET TERAMO: Ciardelli 25, Di Curzio 8, Bartolini 4, Mignogna 6, Di Ferdinando ne, Di Carlo 13, Moretti 19, Franchi 2, Nardi, Squillace 4. All. Passacquale.