San Vito Chietino, i conti non tornano. Duro faccia a faccia in aula sul bilancio

di Vito Sbrocchi

Una discordanza di non poco conto tra le cifre del bilancio di previsione presentate dall’Amministrazione civica e quelle calcolate dal revisore dei conti, ha fatto andare in tilt l’ultimo Consiglio comunale di San Vito Chietino. Ad un certo punto la monotonia dell’assise civica è stata interrotta dall’intervento del consigliere di maggioranza Luigi Iarlori, che faceva notare all’Amministrazione e ai colleghi presenti che i conti del bilancio non tornavano. Tra le pieghe del documento programmatico si erano infatti persi ben 50mila euro senza che nessuno se ne fosse accorto. «Incredulità e nervosismo hanno cominciato a prendere il posto della tranquilla superiorità dei numeri della maggioranza – commenta Walter de Nardis dell’associazione “La Ginestra” – per cui la riunione è stata sospesa per cercare una possibile soluzione. Nel frattempo arrivano le proposte le più strampalate sul come procedere, mentre la segretaria comunale precisava che il bilancio doveva essere comunque approvato». Per risolvere l’intricato problema è stato convocato d’urgenza anche il revisore dei conti. «Una situazione davvero comica – ha concluso de Nardis – che forse  nemmeno a teatro nessuno avrebbe mai immaginato di assistere».