Sfuma l’acquisto della casa cantoniera di via del Mare, Progetto Lanciano attacca Paolini

“Ennesima brutta figura che questa amministrazione comunale ha collezionato con il fallito tentativo di acquisto della Casa Cantoniera di Via del Mare”.

Definisce così Progetto Lanciano il mancato tentativo di assicurarsi un immobile che, secondo Pino Valente, candidato sindaco per la Lista Civica, per il quale  il quale “l’attuale primo cittadino Paolini dovrebbe chiedere scusa ai  lancianesi per la dimostrazione di inefficienza” Valente chiede che “si individuino i responsabili di questo inqualificabile errore anziché arrampicarsi sugli specchi con improbabili giustificazioni. Come al solito – si legge nella nota diffusa oggi –  le dichiarazioni trionfalistiche del sindaco Paolini che dava già per fatta la nuova sede dei Vigili Urbani si trasformano in una disfatta con una Giunta che non è in grado neanche di rispettare l’orario di presentazione delle offerte d’acquisto! Ancora una volta però la nobile città di Lanciano viene messa alla berlina dell’opinione pubblica abruzzese per colpa dei soliti noti che male amministrano da 9 anni la nostra città. E se un ignaro cittadino dovesse prendere per buone le dichiarazioni del Sindaco Paolini adesso i Vigili Urbani avrebbero ben due sedi: quella in coabitazione con il Consorzio di Bonifica e la Casa Cantoniera di Via del Mare. Un brutto scivolone in cui è incappato il Sindaco Paolini e la sua Giunta. La Lista Civica Progetto Lanciano in caso di vittoria nelle prossime elezioni comunali prende l’impegno con Lanciano ed i lancianesi tutti di risolvere definitivamente il problema della sede dei Vigili Urbani”.