Di Giuseppantonio: “Nel 2011 la Bandiera Blu a tutta la Costa dei Trabocchi”

“La nostra costa ha dimostrato, di anno in anno, di poter soddisfare in pienezza i criteri di assegnazione della Bandiera Blu, costituendo spesso un unico ed ininterrotto percorso di qualità da nord a sud della nostra provincia. Per questo, stamattina, parlando con i vertici di Fee Italia ho proposto loro per il 2011 di poter concorrere alla Bandiera Blu come sistema integrato di costa, che da Francavilla al Mare a San Salvo si possa fregiare del prestigioso riconoscimento europeo, in considerazione anche del progetto di Via Verde che caratterizzerà la costa teatina”.

E’ quanto ha dichiarato oggi il presidente della Provincia di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio, evidentemente soddisfatto per la performance fatta registrare da alcuni centri, piccoli e grandi che si affacciano sull’Adriatico, che hanno ricevuto la Bandiera Blu 2010. Per alcuni di loro si tratta di una riconferma al lavoro di salvaguardia ambientale, tanto nei tratti di costa di loro pertinenza, che delle acque. Di Giuseppantonio ha parlato a Roma con i responsabili nazionali di Fee Italia, l’organismo che assegna i riconoscimenti per la qualità delle spiagge, per esporre la sua idea “per un riconoscimento che premia la qualità del nostro mare e dei nostri servizi dell’intera Costa dei Trabocchi, da Francavilla al Mare a San Salvo come Bandiera Blu. Inoltre, la nostra massiccia e convinta partecipazione al Covenant of Mayors è stata sottolineata più volte qui a Roma e la Fee Italia ha espresso tutta la sua soddisfazione per l’impegno ecologico che la Provincia di Chieti sta dimostrando”.