Ortona, il sindaco Fratino nel mirino dell’IdV per le opere di ripascimento

 “I lavori per il ripascimento della spiaggia ad Ortona sono stati affidati alla ditta Buonefra, di cui il sindaco, Nicola Fratino, è socio. Ancora una volta, ad Ortona le regole della democrazia e della civile convivenza vengono messe a dura prova dal Giano bifronte Fratino, che nella sua doppia veste di Sindaco della città e imprenditore attivissimo sul territorio ortonese amministra e fa affari, controlla ed è, allo stesso tempo, controllato.

E’ quanto scrive in una nota stampa Luca Pantaleo, portavoce IdV Ortona, che aggiuge:Non si tratta, in questo caso, di mettere in discussione la regolarità dell’operazione, quanto piuttosto la sua opportunità: è auspicabile, in una società civile, che il più alto amministratore di una città sia anche uno degli imprenditori più in vista, che acquisisce commesse in nome e per conto dell’ente che amministra? Un Sindaco-imprenditore è davvero in grado di garantire di essere terzo e imparziale, ovvero disinteressato, quando in gioco ci sono gli interessi delle sue società? C’è un solo modo per evitare ulteriori distorsioni della democrazia e della concorrenza, e cioè a dire che il Sindaco Fratino faccia una scelta definitiva: scelga di amministrare la città lasciando le sue società, o viceversa. È superfluo sottolineare che noi dell’Italia dei Valori preferiremmo di gran lunga la seconda opzione, per il bene e l’interesse della comunità ortonese. A meno che, come l’ex Ministro Scajola, anche Fratino non abbia un benefattore ignoto che gli intesta quote societarie e gli assegna lavori pubblici a sua insaputa”.