Sinistra Ecologia e Libertà: “Lanciano non incentiva l’uso delle bici”

Mancano piste ciclabili a Lanciano. E questo non favorisce lo sviluppo di un programma diretto verso il rispetto dell’ambiente. Lo evidenzia con una nota il movimento Sinistra Ecologia e Libertà per il quale che “il Governo cittadino ha intrapreso uno “straordinario programma ecologico”. Il comune ha acquistato neanche un centinaio di biciclette (straordinario numero rispetto agli abitanti), per inserire finalmente Lanciano nel novero delle grandi città europee! Peccato che la pavimentazione stradale è fatiscente in alcuni tratti è (straordinariamente) pericolosa. Pensano quindi di farle girare in tondo al quartiere Santa Rita, sola e unica pista ciclabile della città? Come si può spendere una cifra tale per l’acquisto di mezzi in mancanza di un circuito adatto? – si legge nel comunicato -. Se il comune realizzasse una rete viaria ciclistica ogni cittadino potrebbe usufruirne con il proprio mezzo, e il Comune, in questo senso, potrebbe attivarsi per incentivarne l’acquisto e quindi iniziare realmente lo straordinario viaggio verso la città ecologica! Questo sarebbe un ottimo progetto ambientalista, la cittadinanza avrebbe l’opportunità di muoversi in modo alternativo e sarebbe responsabilizzata a farlo. Ma l’amministrazione comunale vuole fare tutt’altro, vuole spendere una cifra colossale, anzi straordinaria, ricordiamo ben 700euro a bici (giustificandosi che è per il sistema anti-vandalico,neanche fossero blindate!) più il costo della loro gestione e manutenzione, anche lì a parer nostro esagerato! E il tutto a prescindere della realizzazione di piste ciclabili e parcheggi adeguati, che se proporzionati al costo delle bici, non osiamo pensare a quanto ammonterebbero! Non è il primo ne l’ultimo dei progetti strampalati del comune, ricordiamo il Parco Diocleziano praticamente abbandonato, il PRG che è diventato un poema epico.

SEL Lanciano si impegna a diffondere la cultura dell’ecologia, del rispetto dell’ambiente e quindi anche dell’uomo che mal si accosta allo spreco di denaro.