Incidente sul lavoro, muore 33enne di Bucchianico

Un uomo di 33 anni di Bucchianico, Marco Perrucci, è morto questa mattina a seguito di un infortunio sul lavoro avvenuto a Villa Oliveti di Rosciano, nel pescarese. Inutile l’intervento dei sanitari del 118, arrivati sul posto con ambulanza e elicottero. L’uomo era già morto. Intervenuti anche vigili del fuoco e carabinieri.

In base alla ricostruzione effettuata dai carabineri della compagnia di Penne, coordinati dal capitano Massimiliano Di Pietro, Perrucci stava lavorando in un residence in costruzione a Borgo San Benedetto e si stava occupando delle prove tecniche di tenuta degli impianti idrici. Era un saldatore e lavorava per la ditta DLB di Pescara. L’aria immessa in una tubatura avrebbe provocato l’esplosione di una valvola che ha trafitto l’operaio da parte a parte, all’altezza dello sterno, uccidendolo sul colpo. Per questo episodio il direttore dei lavori, che ha 40 anni ed è il marito della titolare della ditta, èstato denunciato per omicidio colposo. 
L’area è stata sottoposta a sequestro e la salma trasportata all’ospedale di Pescara, dove sarà eseguita l’autopsia, probabilmente nella giornata di domani.