Parco di San Giovanni in Venere in abbandono

di Vito Sbrocchi

Un parco pubblico, specialmente se frequentato da bambini, dovrebbe essere curato e garantire ai cittadini la massima sicurezza. Ciò non sembra essere la prerogativa del parco situato su viale San Giovanni in Venere a Fossacesia. Inaugurato nell’agosto del 2004, il parco versa oggi in un palese stato di abbandono. Chi entra nell’area verde attrezzata nota subito la situazione di degrado: erba infestante cresciuta a dismisura, spazzatura di ogni genere sparsa sul terreno, cestini porta rifiuti divelti, lampioni danneggiati e scritte sconce sui giochi utilizzati dai bambini. Penoso anche lo stato in cui versa la vasca ornamentale (oggi totalmente priva di acqua) dove un tempo sguazzavano i pesciolini colorati. Ma lo scandalo in assoluto è rappresentato dal chiosco originariamente adibito a punto ristoro. All’interno di questa struttura ci sono ancora gli arredi del bar ridotti praticamente in pezzi dai vandali. Elettrodomestici divelti e pericolosi frammenti di vetro sono sparsi dappertutto. Che dire poi dei servizi igienici? Al momento gli ingressi sono chiusi da reti metalliche plastificate, ma all’interno regna la più totale sporcizia che sicuramente rappresenta un serio pericolo per l’igiene pubblica. Vogliamo ricordare che per costruire il parco, che ha un’estensione di circa un ettaro e dove trova posto anche un anfiteatro, sono stati spesi ben 140mila euro. Teniamolo quindi come si deve, altrimenti la soluzione migliore è la chiusura.