Finmek, i sindacati chiedono di incontrare Letta

 Le segreterie Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm-Uil dell’Aquila tornano a segnalare la grave situazione in cui versa lo stabilimento Finmek Solution dell’Aquila. Lo fanno con una lettera indirizzata all’on. Gianni Letta dove parlano di “una vertenza che si protrae dal 2003 e che convolge, al momento, un centinaio di lavoratori su un totale di 208 e per i quali, il prossimo 30 giugno 2010, scadra’ la C.I.G.S. Dopo l’incontro che si e’ tenuto in Prefettura, all’Aquila, il 24 maggio con lo stesso Letta – ricordano i sindacati – “non abbiamo ancora ricevuto alcuna convocazione da parte del Governo, a palazzo Chigi. Secondo le indiscrezioni che filtrano dal ministero dello Sviluppo economico, lo stesso ministero non sarebbe intenzionato a concedere un’ulteriore proroga al commissario, Gianluca Vidal. Cio’ significherebbe l’avvio della procedura di liquidazione per la Finmek Solutione dell’Aquila e per la Finmek s.p.a. di Sulmona”. Alla luce di quanto esposto, le Organizzazioni sindacali chiedono un incontro urgente all’on. Letta “come gia’ concordato nella riunione che si e’ svolta all’Aquila, con l’obiettivo di arrivare alla proroga della cassa integrazione e per consentire la stesura di un piano industriale che contempli il rilancio dell’ azienda e la ripresa dell’attivita’ produttiva all’interno dello stabilimento dell’Aquila”.