Di Giuseppantonio: “La politica abruzzese,ridisegni una Sanità efficiente ed efficace”

A margine dell’inaugurazione del nuovo reparto di Urologia dell’ospedale «San Pio da Pietrelcina» di Vasto, il presidente, Enrico Di Giuseppantonio, incontrando i medici del presidio sanitario ha lanciato un appello all’unità di intenti dell’intera classe politica abruzzese di fronte al problema della Sanità.

“Il problema sanitario nella nostra regione – ha dichiarato il presidente Di Giuseppantonio – richiede uno sforzo da parte di tutti gli attori istituzionali, Comuni, Province e Regioni e dell’intera classe politica abruzzese, attraverso il dibattito all’interno dei partiti, affinché si possano creare quelle condizioni di solidarietà e di serietà indispensabili per allontanare le tentazioni della demagogia e degli interessi di parte, che tanto male hanno fatto e potrebbero fare alla nostra Sanità. Il partito in cui milito, l’Udc, ha da tempo fatto proprio questo appello all’unità che oggi voglio rilanciare in maniera decisa. Seguo con attenzione le azioni che l’attuale Giunta regionale sta mettendo in campo per l’inversione di tendenza in un settore altamente indebitato come quello della Sanità e, proprio in considerazione dei risultati che questa Regione sta ottenendo, ritengo che sia oltremodo necessario un confronto aperto sul Piano Sanitario Regionale affinché esso sia ispirato a criteri di equità, rigore e rappresentatività, senza farsi condizionare da considerazioni di natura localistica o peggio campanilistica. Auspico, pertanto, che il Piano venga condiviso da tutti e magari approvato unitariamente da tutte le forze politiche. Occorre che la politica abruzzese, in questo momento cruciale, riesca a compiere uno slancio ideale che la porti a ridisegnare una Sanità efficiente ed efficace: un risultato che ha bisogno del concorso di tutte le forze politiche regionali, senza alcuna distinzione, così che i sacrifici ai quali bisogna necessariamente andare incontro siano fatti comprendere a tutta la popolazione”.