A L’Aquila è emergenza rifiuti

“Ci troviamo nel bel mezzo di un’emergenza. Gli impianti di Sulmona e di Avezzano non ci fanno scaricare i rifiuti in eccesso, il rischio a partire dalla prossima settimana e’ che tre camion sui sette che sono utilizzati per il trasporto possano rimanere fermi”.

Lo ha annunciato stamane il presidente dell’Asm Spa, Manuele Villacroce a margine della conferenza stampa indetta per annunciare il riavvio della campagna di raccolta differenziata dei rifiuti negli agglomerati del Progetto Case e nei Map. La Villacroce ha annunciato che in citta’ la raccolta dei rifiuti e’ e’passata dalle 3 mila tonnellate nel mese di gennaio alle 3.664 tonnelate nel mese di maggio “Un trend – sempre secondo la Villacroce – dovuto allo sgomebero e ai lavori di ristrutturazione degli alloggi”. L’assessore all’Ambiente del Comune dell’Aquila Alfredo Moroni ha annunciato che a partire da domani il problema verra’ affrontato in Regione. Lo stesso Moroni al momento ha escluso un aumento dei tributi per fare fronte all’attuale emergenza. Sempre Moroni ha infine annunciato la firma dell’ordinanza della presidenza del Consiglio dei ministri che eroga la somma di 6 milioni e mezzo di euro per i mancati introiti della Tarsu. “Senza questo finanziamento – ha concluso Moroni – sarebbe stato difficile mantenere in vita la stessa Asm”.