Interventi per gli impianti sportivi dell’area terremoto

L’attività sportiva intesa come elemento di aggregazione e di rinascita del tessuto sociale. Con questo presupposto, l’assessore allo sport, Carlo Masci, ha presentato, oggi, all’Aquila, i contenuti di una iniziativa che favorisce la sistemazione degli impianti sportivi privati danneggiati dal terremoto, nonché la costruzione di nuovi e la promozione di eventi sportivi. Si tratta di fondi comunitari derivanti dalla riprogrammazione del Por Fesr (Programma operativo regionale del Fondo europeo di sviluppo regionale) per un totale di 3 milioni e 718 mila euro. Due saranno le linee di finanziamento: 2 milioni e 200 mila euro saranno destinati ai contributi per il ripristino, il trasferimento, la riparazione dei danni arrecati dal sisma o la creazione di nuovi impianti sportivi privati. Un milione e 518 mila euro saranno destinati ai contributi per l’organizzazione o partecipazione ad eventi sportivi e rilancio dell’attività sportiva. Per entrambe le linee gli interventi dovranno avere ricaduta nell’ambito dei comuni che rientreranno nel cratere. I destinatari sono le società ed associazioni sportive private, enti di promozione sportiva, comitati provinciali sportivi, piccole e medie imprese. Sono escluse le imprese che gestiscono strutture pubbliche, che possono accedere solo ai contributi della seconda linea di intervento. In futuro, e’ stato annunciato oggi, sarà prevista un’altra linea di intervento in favore degli enti pubblici.