Viabilità, Cittadini in Azione porta attorno ad un tavolo Provincia e Comune di Lanciano

Riccardo La Morgia, presidente dell’Associazione Cittadini in Azione, aveva sollecitato un incontro con Provincia e Comune di Lanciano già prima che tenesse, lo scorso 11 giugno, la conferenza stampa per portare all’attenzione generale la delicata questione sulla viabilità esterna del capoluogo frentano. La riposta è arrivata: la riunione si terrà il prossimo 29 giugno, al palazzo di città di Lanciano. D’altro canto il problema vede direttamente coinvolti i due enti, che a questo punto dovranno decidere sul da farsi.  Come si ricorderà, La Morgia, nell’incontro con gli organi d’informazione, attraverso foto e planimetrie, aveva posto una evidenziato come l’attuale situazione viaria extracomunale rappresenti un laccio al collo dell’economia lancianese, che rende vano ogni proposito per nuovi investimenti in città e che soffoca quelle attività commerciali e artigianali, già esistenti. Cittadini in Azione non si era limitata a denunciare ma aveva fatto una serie di proposte per migliorare i collegamenti. Una serie di rotatorie a cominciare da quella tra via per Fossacesia, la provinciale per il casello autostradale della A14 e la SS84; in prossimità degli incroci per il quartiere Santa Rita, che intersecano con la Provinciale per Treglio; nell’incrocio per raggiungere la cittadina stessa di Treglio; un’altra rotatoria a Mozzagrogna La Morgia aveva aperto un capitolo a parte sui collegamenti tra Lanciano e il casello della A14 e per la Val di Sangro. In particolare sul primo, che rischia di aggravarsi. “Fino a qualche anno fa, per dare ordine ad una circolazione automobilistica caotica nelle vicinanze del centro commerciale Thema Polycenter, la Provincia di Chieti realizzò una rotonda. I benefici si sono subito avuti: traffico disciplinato e facilità di ingresso e di uscita dall’area commerciale. Adesso la funzione che quella rotonda svolge con notevoli vantaggi,  è posta in pericolo. Stanno per sorgere un nuovo centro commerciale e un parcheggio sul territorio comunale di Treglio – aveva detto il presidente di Cittadini in Azione -, con uscite che riverseranno di nuovo auto sulla Provinciale, senza seguire un ordine. Lo sforzo fatto dalla Provincia verrà vanificato e, inoltre, Lanciano subirà un altro grave colpo alla sua economia”.

Tutte lequestioni, di fronte alle quali non si può certo rimanere indifferenti, ora saranno al centro dell’incontro del prossimo 29 giugno.