Concorso per macchinisti alla Sangritana, Costantini (IdV) vuol vederci chiaro

“L’Italia dei Valori chiederà l’accesso agli atti per ricostruire nei minimi dettagli le ragioni di questa scelta e, soprattutto, le modalità di gestione di questi concorsi”.

Lo ha annunciato quest’oggi Carlo Costantini, capogruppo IdV alla Regione Abruzzo, riferendosi alla “singolare decisione della Sangritana S.p.a. che, in un momento di radicale riorganizzazione del trasporto pubblico locale (Tpl), anche alla luce dei recentissimi tagli imposti dal Ministro Tremonti, ha deciso di riesumare due vecchi concorsi indetti oltre due anni fa per l’assunzione di 45 macchinisti e di 30 capotreno, convocando chi all’epoca aveva fatto domanda per una prima selezione fissata per la giornata di domani”. Costantini, poi aggiunge che “il TPL è agonizzante, i processi di riforma del sistema, per quanto non più rinviabili, restano al palo, ma quando si tratta di assunzioni Chiodi ed i suoi sembrano procedere come treni”.