L’IdV di Lanciano invita in PD a tornare ai valori della sinistra

“Non siamo contro le primarie ma non crediamo che siano necessarie. Invito il PD a riavvicinarsi, come dal titolo del Programma “Lanciano medaglia d’oro”, ai valori di quella sinistra che tanto ambiscono a  rappresentare”.

E’ la precisazione dell’IdV di Lanciano, che con Emilia Paolini, Coordinatore del Circolo –Territoriale frentano, manda un messaggio chiaro al PD, che alcuni giorni fa, riunito in assemblea, aveva delineato le linee programmatiche in vista delle prossime consultazioni comunali della primavera 2011 e aveva anticipato che la scelta del candidato sindaco, condivisa con le altre forze poliica della sinistra, sarebbe dovuta avvenire attraverso le primarie.

Nella nota del partito caro ad Antonio Di Pietro, si legge ancora che “in merito alle dichiarazioni fatte dal segretario cittadino del PD – Lanciano è doveroso chiarire che: riguardo alle primarie di coalizione non è stato aperto alcun confronto, se non un unico incontro informale. Non credo che si possa parlare in questo momento di primarie di coalizione- dice la Coordinatrice IDV Emilia Paolini- in quanto,a tutt’oggi non esiste una coalizione di centro-sinistra a Lanciano e non sono stati avviati tavoli di trattative o confronto. Il problema non è solo tornare a coinvolgere i cittadini,come dice Marongiu, ma ricreare in toto una politica di centro-sinistra credibile che faccia riavvicinare i lancianesi. Creare ex novo una classe dirigente – amministrativa capace ed integerrima che possa lavorare sulle problematiche della città, città intesa non solo come centro cittadino ma iniziando a riscoprire le contrade e gli agglomerati extraurbani”.