Paolucci (PD): “La crisi colpisce i giovani. L’Abruzzo resta indietro e il governo regionale non fa un passo avanti”

“I dati diffusi dall’Istat oggi sono allarmanti: l’Abruzzo è indietro rispetto al resto d’Italia, scendono le persone che cercano lavoro perché rassegnate. Il centrodestra sta costringendo le nuove generazioni a lasciare questa regione”.

Lo afferma, preoccupato, il segretario del Pd abruzzese Silvio Paolucci, commentando i dati diffusi oggi dall’istituto di statistica sull’occupazione.

“Di fronte a questa crisi il centrodestra abruzzese non ha saputo dire nulla» dice Paolucci, «ha preferito aspettare che la recessione passasse come se fosse un semplice temporale, mentre altre Regioni hanno deciso di investire, di riprogrammare il futuro delle loro economie, di dare nuove prospettive. A questo punto ci chiediamo cosa stiano facendo i governanti dell’Abruzzo, oltre che litigare sulle loro poltrone e dividersi ormai su tutto”.