Di Stefano (PdL): “La Sasi di Lanciano è immobile e il suo futuro incerto”

“Alle giuste e legittime domande che i sindacati della Sasi rivolgono al Cda, e a cui non arrivano risposte, credo sia giusto dire loro la verità. Nonostante le continue sollecitazioni della Regione Abruzzo, dall’altra parte si risponde con un totale immobilismo”

E’ quanto ha dichiarato in una nota il senatore Fabrizio Di Stefano

“In particolare il sottoscritto, in un convegno organizzato opportunamente dalla ISI lo scorso inverno, aveva già messo in luce i cambiamenti che il Decreto Ronchi produrrà a partire dal 1° gennaio 2011. Nello stesso convegno i tecnici del Ministero intervenuti, spiegarono quale sarebbe stato il percorso da seguire. I vertici della SASI vanno però pervicacemente in tutt’altra direzione, non facendo nè l’ordinario (penso alla  manutenzione in Località Porrechi a Castelfrentano o  al servizio d’erogazione d’ acqua , come nel caso del Quartiere Santa Rita a Lanciano), nè si stanno preoccupando di attivare i meccanismi necessari per garantire il futuro dell’ente, e dare ai lavoratori ciò che giustamente chiedono”