Paolini (IdV): “Lanciano ha bisogno di un centro sinistra credibili e con forze nuove”

“Mi sembra doveroso rimarcare il fatto che per avvicinare i lancianesi occorre un centro-sinistra credibile e che abbia a cuore i problemi dell’intera città, con un programma di governo attento e minuzioso ispirato ai valori, ormai quasi persi, della sinistra, che oggi noi tutti rappresentiamo”.

Emilia Paolini, responsabile dell’IdV di Lanciano, torna a puntualizzare la posizione del suo partito circa le strategie politiche per le prossime consultazioni comunali della primavera 2011. La sua è una risposta all’intervento di alcuni giorni addietro del consigliere comunale Franco Ferrante, capogruppo del PD in assise civica, ma anche una nuova occasione per fare chiarezza nello schieramento di centro sinistra. “Credo che si sia fatta confusione a livello di “piani”: piano strettamente amministrativo e piano politico legato alle prossime consultazioni elettorali. Per quanto riguarda il piano strettamente amministrativo-comunale – dice la Paolini – è chiaro che il nostro rappresentante in assemblea civica, Pierluigi Vinciguerra, ha portato avanti lotte e ne porterà altre insieme al gruppo comunale del PD nelle commissioni e in seno al Consiglio Comunale; non ultima quella legata al PRG. Per quanto riguarda, invece, il piano politico torno a spronare il PD affinché ci sia un tavolo di confronto e trattativa con tutti i partiti del centro-sinistra. Ripeto con forza che non è ancora il momento di parlare di “primarie”né tantomeno di dare scadenze precise per le stesse. Rimango, altresì, ferma sul fatto che c’è bisogno di forze nuove, di creare ex novo nuovi dirigenti politici ed amministratori, non legati a giochi di potere ma attenti ed integerrimi”.