Domani consiglio provinciale a Pescara. La Allegrino (IdV) si sospende dal partito

Domani,  alle ore 10, nella sala Tinozzi della Provincia, si riunirà il Consiglio Provinciale. L’assemblea presieduta da Giorgio De Luca dovrà esprimersi sulle mozioni, a firma del consigliere Antonio Di Marco (Pd) e altri, sulla questione dei “Locali nella stazione ferroviaria di Pescara centrale” e sul “Potenziamento del collegamento delle aree urbane”; dovrà procedere alla nomina del consiglio d’amministrazione dell’IRIS ( istituto per la ricerca e la formazione della Provincia); dovrà  esaminare le proposte, avanzate dalla consigliera Allegrino (IdV) e altri, di esaminare la questione relativa alla costruzione del nuovo istituto Alberghiero e di conoscere e valutare le proposte pervenute in ordine alle offerte di localizzazione dell’istituto a seguito della manifestazione d’interesse richiesta da quattro comuni della provincia di Pescara.

Inatnto Antonella Allegrino, capogruppo dell’Italia dei Valori in consiglio provincialeha deciso di lasciare l’incarico di capogruppo e di sospendersi dal gruppo e da ogni incarico di partito. La decisione, comunicata al coordinatore regionale dell’Italia dei Valori, Alfonso Mascitelli, e al coordinatore provinciale, Bruno Celupica, nasce dal coinvolgimento dell’imprenditrice in un’inchiesta sull’evasione fiscale che nei giorni scorsi ha portato la Guardia di finanza ad effettuare delle perquisizioni in varie località a carico di molti imprenditori conosciuti. L’obiettivo – dice Allegrino in una nota – è di evitare ogni possibilità di strumentalizzazione, e comunque confida che la sua posizione venga chiarita il più presto possibile. Allegrino spiega poi che le aziende del gruppo di famiglia risultano fra le maggiori contribuenti in Abruzzo, che si trovano in un elenco di aziende accomunate dall’essere clienti dello stesso commercialista e che alcune attività del gruppo si svolgono sui mercati internazionali, di cui peraltro non si occupa direttamente. Mascitelli ha espresso apprezzamento per il gesto della Allgerino e ha commentato di avere piena fiducia per il lavoro della magistratura. All’imprenditrice, che “si è sempre distinta con competenza e passione per le sue iniziative all’interno dell’istituzione provinciale”, Mascitelli augura di poter chiarire al più presto la propria posizione.