Due chili di hascisc in casa: arrestato

 Un marocchino di 37 anni èstato arrestato dalla Guardia di finanza dopo essere stato trovato in possesso, a Ripa Teatina, di due chili e 250 grammi di hascisc. I finanzieri sono intervenuti in contrada Santo Stefano dopo la segnalazione su uno strano movimento di nordafricani davanti a una casupola del posto. Gli uomini del Nucleo di polizia tributaria di Pescara, diretti dal tenente colonello Mauro Odorisio, anche grazie al supporto del cane antidroga ‘Lagea’, hanno perquisito i locali a disposizione dello straniero e hanno trovato l’hashish sia in un piccolo serbatoio in cemento che si trova nel giardino che nella legnaia. La droga era suddivisa in 23 panetti avvolti nel cellophane. I finanzieri hanno trovato anche circa un chilo di un’altra sostanza, nascosta nel capanno degli attrezzi e confezionata in singole bustine di cellophane, ancora da analizzare. L’uomo, che risiede lì, e’ stato rinchiuso in carcere a Chieti.