San Vito Chietino, la Confesercenti dice no ai nuovi orari dei negozi

La Confesercenti dice «no» alla nuova regolamentazione degli orari dei pubblici esercizi emanata dal Comune di San Vito Chietino. Con una lettera inviata questa mattina al sindaco di San Vito, il presidente provinciale Tommaso Marra e il direttore Patrizio Lapenna chiedono all’amministrazione comunale «di annullare l’ordinanza, aprire una consultazione con le associazioni datoriali e sindacali ed emanare un nuovo provvedimento, prevedendo elementi di flessibilità maggiori per gli orari di apertura e chiusura dei pubblici esercizi».

Il provvedimento varato dal Comune, sottolineano infatti Marra e Lapenna, «è negativo per lo sviluppo turistico del nostro territorio: ci chiediamo quale interesse pubblico venga tutelato quando, con tali provvedimenti, si favorisce il pendolarismo notturno tra realtà che prevedono diversi orari di apertura e chiusura dei pubblici esercizi. Basti pensare» dicono i due dirigenti di Confesercenti «che il Comune di Pescara ha previsto la chiusura dei locali pubblici alle 4 del mattino. Avremmo gradito una consultazione preventiva, così come previsto dalla legge in vigore. Ma ora» chiedono il presidente ed il direttore di Confesercenti «è necessario annullare l’ordinanza e aprire una discussione fra i portatori di interesse».