Goletta Verde di Legambiente in viaggio lungo la costa abruzzese

E’ iniziato da Giulianova il viaggio di Goletta Verde lungo la costa abruzzese. Stamattina alle 11 c’è stato l’approdo dell’equipaggio al Porto di Giulianova con il saluto delle autorità, mentre nel pomeriggio, dalle ore 17 alle ore 18, sono in programma visite guidate a bordo. Sempre oggi pomeriggio, alle 18, verrà inaugurato il Centro di Educazione Ambientale di Giulianova, presso il Mercato Ittico Lungomare Spoleto di Giulianova. Intervengono: Francesco Mastromauro, Sindaco di Giulianova, Angelo Di Matteo, Presidente Legambiente Abruzzo, Francesca Morgante, Presidente Circolo Legambiente Giulianova e Bruna Bernardini, Legambiente Scuola e Formazione. La serata proseguirà alle 19 con il Laboratorio del Gusto Slow Food a km zero. Dalle 20.30 Cena Marinara e stand informativo di Goletta Verde presso l’area dell’ex Golf Bar. A seguire cabaret con Vincenzo Olivieri e Moma Band.

Domani, alle ore 10  Goletta Verde approderà a Silvi Marina. Alle ore 10.30 Goletta Verde presenterà in Conferenza Stampa i dati sullo stato di salute del mare e delle coste abruzzesi. La Conferenza Stampa si svolgerà presso lo stabilimento balneare Forza 7 di Silvi Marina. Interverranno: Angelo Di Matteo, Presidente Legambiente Abruzzo, Michele Cassone, Presidente Legambiente Silvi, Giorgio Zampetti, Portavoce Goletta Verde, Sebastiano Venneri, Vicepresidente Legambiente. Inoltre sono stati invitati rappresentanti della Provincia, della Regione, della FAB, dell’Area Marina Protetta di Torre del Cerrano e della Guardia Costiera. Dopo la Conferenza Stampa, sempre presso lo stabilimento balneare Forza 7 di Silvi Marina, si svolgerà la Tavola Rotonda Qualità ambientale e legalità: la gestione del demanio marittimo.

Giovedì  8 luglio alle ore 9 Appuntamento per la stampa presso il porto di Ortona per una navigazione con blitz al largo di Ortona e rientro in porto per le ore 12 circa.

Le campagne a bordo di Goletta Verde

A bordo di Goletta Verde 2010 viaggeranno i progetti di Legambiente che riconoscono nel mare, e nell’ambiente in generale, una risorsa in grado di valorizzare le unicità del nostro Paese, insieme alle iniziative messe in campo per tutelare i diritti dei più deboli. Come, ad esempio, “SOS Goletta”, “E tu Sali a bordo?”, “Nucleare? Respingilo al mittente!”, “Handiamo! 2010”, “Anno Internazionale della Biodiversità”.

Sos Goletta

È il servizio messo a disposizione dei cittadini per segnalare tubature che scaricano in mare, o nei laghi, liquidi o sostanze sospette in acqua, tratti di mare o di lago dal colore e dall’odore sgradevoli. Per fare una segnalazione basta inviare una breve descrizione della situazione, l’indirizzo e le indicazioni utili per individuare il punto, le foto dello scarico o dell’area inquinata e un recapito telefonico. Gli SOS si possono inviare via mail, all’indirizzo scientifico@legambiente.it o tramite  sms e mms al numero 3460080726.

E tu Sali a bordo?

È una nuova iniziativa per partecipare a Goletta Verde e sostenere la campagna. Goletta Verde è una grande esperienza collettiva, è di tutti i cittadini e le cittadine che insieme a Legambiente vogliono continuare a lottare, a partecipare e a riappropriarsi del proprio territorio. Quanti vogliano salire a bordo e sostenere le battaglie del veliero ambientalista con il loro contributo possono farlo navigando sul sito www.golettaverde.it. Quello che chiediamo ai nostri visitatori è di “metterci la faccia”: vogliamo comporre insieme a tutti gli amici del mare lo striscione del tour di Goletta Verde 2011. Perché è grazie anche al più piccolo contributo che si possono vincere le battaglie più grandi.                                                                                                                                                     

Nucleare? Respingilo al mittente!

Spedisci le cartoline che non vorresti mai dover inviare, quelle con le ipotetiche future centrali nucleari, anche in riva al mare. Sostieni la petizione “Per il clima contro il nucleare”e respingi simbolicamente al mittente, il governo italiano, il ritorno dell’atomo in Italia! Per scegliere la cartolina e spedire la petizione collegati a www.legambiente.it

Handiamo!

Rendere accessibile anche il mare significa far sentire inclusa una persona disabile. Bastano piccoli gesti, come realizzare passerelle e percorsi tattili per fare crescere la cultura del “per tutti”. Per questo, insieme a Legambiente, Handiamo! sulle coste italiane per ribadire che l’accesso alla battigia deve essere un diritto inalienabile e garantito. www.handiamo.it

2010, Anno Internazionale della Biodiversità

L’Anno Internazionale della Biodiversità, di cui Legambiente è uno dei partner, è un’iniziativa lanciata dalle Nazioni Unite per sensibilizzare i governi e l’opinione pubblica sul ruolo fondamentale che svolge la biodiversità nell’assicurare la vita sulla Terra. Durante tutto l’anno verranno organizzati, a livello globale, campagne, eventi, conferenze e manifestazioni con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza sui rischi a cui è sottoposta la biodiversità e di promuovere azioni concrete per la sua salvaguardia. www.legambientenatura.it

Stop ai sacchetti di plastica

I sacchetti di plastica che vengono utilizzati nei negozi e nei supermercati costituiscono un grave problema di inquinamento ambientale diffuso in tutto il mondo. Ogni anno, a causa dei sacchetti dispersi dell’ambiente muoiono migliaia di pesci, balene, delfini e altri animali. Legambiente lancia una petizione per dire “Stop ai sacchetti di plastica”, in nome del rispetto per le specie viventi, per il paesaggio e per la bellezza, per l’ambiente dell’Italia e del Pianeta. La petizione si rivolge, inoltre, agli esercizi commerciali perché trovino nuove soluzioni e chiede al Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare di impegnarsi a non prorogare ulteriormente il divieto di commercializzazione di sacchi non biodegradabili, non rispondenti  ai criteri fissati dalla norma comunitaria EN 13432, oltre il 31 dicembre 2010. METTICI LA FIRMA: http://www.petizionionline.it/petizione/stop-ai-sacchetti-di-plastica/1558