Paolucci (PD): “E’ il momento di dire la verità sul Piano di Riordino Ospedaliero Regionale”

“Nonostante le manifestazioni sul territorio si moltiplichino, la giunta continua a tenere segreto il piano di riordino: è arrivato il momento di scoprire le carte e far conoscere quale piano complessivo si intende proporre all’Abruzzo”.

Lo chiede il segretario regionale del Partito democratico Silvio Paolucci.

“Con la firma dell’accordo a Roma, Chiodi aveva preso l’impegno di varare il piano entro luglio – ricorda il segretario del Pd – ora siamo a metà di questo mese: il presidente-commissario non può continuare a dire che il piano non è pronto, perché il piano c’è e gli abruzzesi hanno il diritto di sapere quanti posti letto verranno tagliati, quali ospedali chiuderanno o saranno riconvertiti, e soprattutto se l’accetta di Chiodi e Venturoni colpirà solo la sanità pubblica o chiederà anche ai privati di partecipare ai tagli. Nel piano operativo viene scritto che si applicheranno tagli per quasi 1000 posti letti solo al pubblico. Questi potrebbero essere così suddivisi: 150 posti in meno nella provincia di Teramo, 400 nella provincia di Chieti, 250 nella provincia di Pescara ed altri 150 nella provincia dell’Aquila. E nessun taglio al privato che insiste sull’area Pescara-Chieti. È il momento di dire tutta la verità senza più nascondersi, ma sulla base di un taglio solo per il pubblico non è possibile avviare alcuna discussione”.