Oneri di urbanizzazione non dovuti, il comune di San Vito Chietino dovrà risarcire imprenditore dolciario

di Vito Sbrocchi

Il Comune di San Vito Chietino dovrà pagare 354.048 euro all’industria dolciaria D’Orsogna, per averle erroneamente imposto gli oneri di urbanizzazione relativamente al progetto di ampliamento della fabbrica situata nella zona artigianale del paese. È quanto sancisce una sentenza del Tar a cui si era rivolto il biscottificio per ottenere dall’ente la restituzione della somma indebitamente versata. La stessa sentenza è stata ratificata nei giorni scorsi dal Consiglio comunale. «E’ un duro colpo per le casse comunali – ha commentato il consigliere di maggioranza, Luigi Iarlori, che si è astenuto dal voto con la minoranza. – Purtroppo ci dobbiamo aspettare ripercussioni negative sul bilancio a causa del probabile sforamento del patto di stabilità, con tutte le conseguenza che possono derivare». «La nostra astensione dal voto è stato un gesto di protesta verso la giunta – ha detto invece il consigliere di minoranza, Gianfranco Basterebbe. – Nel 2008, quando il Comune incassò i soldi dalla D’Orsogna, mise in cantiere interventi oggi a rischio, come il rifacimento del ponte sul Feltrino e l’erba al campo sportivo». Il Comune verserà i soldi in quattro rate: 150mila euro a luglio, 50mila ad agosto, 50mila a settembre e la restante somma entro gennaio 2011.