Istituzione di una commissione paritetica regionale sugli sprechi: Di Giuseppantonio favorevole

“Sono pienamente d’accordo – ha spiegato Di Giuseppantonio – con il presidente Primavera sul fatto che il riordino dei conti pubblici non possa bastare da solo a raddrizzare le sorti dei nostri enti: occorre cambiare la mentalità e introdurre nella pubblica amministrazione un rigido protocollo che impedisca ogni tipo di spreco”.

Enrico Di Giuseppantonio, coordinatore regionale dell’UDC, si dice d’acordo sulla istituzione di una commissione paritetica regionale sugli sprechi che si verificano negli enti pubblici, proposta ieri pomeriggio dal neo-presidente di Confindustria Chieti, Paolo Primavera, nel corso dell’illustrazione delle linee di programma del suo mandato.

“Come esponente politico e presidente della Provincia di Chieti, sarò in prima linea per facilitare la costituzione di questa commissione anti-sprechi che possa valutare le spese della Regione, di tutti gli enti locali e pubbliche amministrazioni abruzzesi, analizzando i costi di gestione, le spese correnti, gli investimenti al fine di impedire che i mille rivoli della spesa pubblica possano indebolire la qualità dei servizi che eroghiamo. Con la lotta senza quartiere agli sprechi, libereremo risorse per creare lavoro e ricchezza e finanziare lo sviluppo del nostro territorio. Parlerò di questa proposta anche con il presidente Chiodi che è impegnato con tutte le sue forze, come me, a lavorare per conseguire il medesimo obiettivo, quello di eliminare gli sprechi”.