La Marketing&Eventi di Lanciano in Lussemburgo

Dopo Londra, i prodotti abruzzesi si fanno conoscere e apprezzare anche in Lussumburgo. La Marketing&Eventi di Lanciano, infatti in occasione della presentazione della rassegna fotografica “Il Coraggio della Speranza”, proposta anche in altre località europee, che è stata ospitata nei giorni scorsi presso l’Abbazia di Neumumster, ha proposto alcune tipicità dell’enogastronomia regionale offerti da Il Tartufo di Ennio, di Celenza sul Trigno, I sottoli di Tricoli, di San Salvo, del Salumificio Di Fiore, di San Salvo, dei Bocconotti di Mamma Lisa, di Rocca San Giovanni, Cantina Sangro, Fossacesia, Oleificio D’Ovidio, di Lanciano, Fior di Majella, di Guardiagrele.

La manifestazione è stata curata dall’Istituto Italiano di Cultura del Lussemburgo, diretto da Roberta Alberotanza e che ha visto la partecipazione di Chiara Petracca, dell’Ambasciata Italiana in Lussemburgo, di Francesco Malvezzi, responsabile della Camera di Commercio Italiana in Lussemburgo, dei consiglieri della Regione Abruzzo Nicola Argirò e Franco Caramanico, del dirigente della Presidenza del Consiglio regionale d’Abruzzo, Ugo D’Urbano, altre autorità e presidenti della associazioni di emigranti abruzzesi.

Quella della Marketing&Eventi è stata una partecipazione promozionale senza sostegno di enti che si è affiancata all’evento culturale al solo scopo di far apprezzare i prodotti abruzzesi. La mostra, ha riproposto alcune delle immagini più significative del sisma che ha colpito L’Aquila il 6 aprile del 2009, raccolte, per volontà della Presidenza del Consiglio Regionale in un volume.

Dopo la manifestazione nell’Abbazia di Neumumster, presso la biblioteca dell’Istituto di Cultura, la società di Bruno Di Ciano è stata al centro di un incontro con ritrovatori e importatori di Lussemburgo e Belgio per un altro evento enogastronomico che ha riscosso interesse e successo. Tanto che la Marketing&Eventi, dal 17 al 20 settembre prossimi, sollecitata per dagli imprenditori locali, ha dato la propria disponibilità a prendere parte al Salone Biennale del Made in Italy, giunto al suo nono appuntamento, che si terrà sempre in Lussemburgo. Altre iniziative di presentazione e degustazione di prodotti regionali si svolgeranno a Londra e a Strasburgo.