Scuola e università, il comune di Arielli aiuta le famiglie a pagare tasse, libri e spese di viaggio

In un periodo di generale difficoltà economica, il Comune di Arielli investe sull’istruzione per dare un aiuto concreto alle famiglie. Il Consiglio comunale ha, infatti, approvato una serie di interventi per sostenere i ragazzi del paese nel loro percorso di studi (alle superiori o all’università) e contribuire a pagare le spese scolastiche, dai costi di iscrizione all’acquisto dei libri di testo, dal materiale informatico alle spese di viaggio. Gli interventi – spiega il sindaco, Sandro Spella – sono distinti per chi consegue il diploma di scuola media, per chi conclude il percorso di studi alle scuole superiori e per l’iscrizione ai corsi universitari.

Nel dettaglio, a tutti i ragazzi residenti ad Arielli dall’1 settembre 2009 che hanno conseguito o conseguiranno negli anni scolastici 2009/2010 e 2010/2011 il diploma di scuola secondaria di primo grado (scuola media), con una votazione di almeno 9/10, è concesso un contributo di 500 euro per l’acquisto di testi per il successivo anno scolastico o per il rimborso delle spese di viaggio sostenute per recarsi a scuola o per materiale informatico.

Ai ragazzi residenti dall’1 settembre 2009 che hanno conseguito o conseguiranno negli anni scolastici 2009/2010 e 2010/2011 il diploma di scuola secondaria di secondo grado (scuola superiore), con una votazione di almeno 97/100, è concesso un contributo di 1.000 euro per l’acquisto di testi scolastici per il successivo anno scolastico o accademico, o per l’iscrizione a un corso di laurea o di formazione superiore, o l’acquisto di materiale informatico, o per l’abbonamento a quotidiani o riviste.

Iscrizione a corsi universitari: ai ragazzi residenti dall’1 settembre 2007 che hanno conseguito o conseguiranno negli anni scolastici 2007/2008, 2008/2009, 2009/2010 e 2010/2011 il diploma di scuola secondaria di secondo grado – e vivono in un nucleo familiare di cui il beneficiario è parte con un valore ISEE del nucleo familiare pari o inferiore a 12.000 euro – è concesso un contributo di 1.000 euro per l’acquisto di testi scolastici per il successivo anno scolastico o accademico, o per l’iscrizione a un corso di laurea o di formazione superiore.
Ulteriori informazioni possono essere richieste agli uffici del Comune.